← Indietro

Il Lago di Como e le sue ville

Da Cernobbio a Bellagio, quando anche le strade hanno un nome regale

Il Lago di Como e le sue ville

Quando si pensa al Lago di Como, vengono subito in mente le sue ville principesche. È proprio da una delle più famose, Villa Erba, che comincia questo itinerario, che si snoda lungo le curve della vecchia Strada Regina. Quante volte il regista Luchino Visconti avrà guardato il lago dal parco di questa residenza nobiliare, che apparteneva alla sua famiglia? Oggi Villa Erba è sede congressuale e degli eventi musicali di Cernobbio, una delle località più note del lago. Nella sua elegante Piazza Rinascimento non è raro incontrare dei personaggi famosi che sempre più numerosi scelgono le rive del Lago di Como per le loro residenze di vacanza.

Impianto medievale e fitte stradine, Montrasio accompagna il visitatore alla scoperta dei suoi tesori: la romanica Chiesa di Sant'Agata, costruita con la pietra locale calcarea, e la settecentesca Villa Passalacqua. Collocato alle pendici del Monte San Bernardo e del Monte Briante, Brienno è un incantevole borgo medievale. Riconoscibile per il suo campanile detto comacino, la Chiesa di San Vittore (XI) è una delle sue bellezze. Interessante anche la Chiesa dei Santi Nazaro e Celso, nel cui oratorio è conservato un polittico cinquecentesco di Andrea De Passeris. Medievale anche Argegno, da cui si può fare una deviazione verso Pigra, prendendo la funivia. A 900 metri di altitudine la vista sul lago è splendida. In più, si può visitare il cinquecentesco Oratorio di San Rocco.

A Sala Comacina si arriva per ammirare la quattrocentesca Chiesa di San Bartolomeo e per prendere una barca che porti nell'incantevole Isola Comacina. Qui i ruderi della Chiesa di Sant'Eufemia, rara per la sua pianta a tre absidi, ricordano il 1169, anno in cui l'isola venne distrutta per essersi opposta ai comaschi alleati del Barbarossa. Annunciato dal campanile a vela della Chiesa dei Santi Giacomo e Filippo, Ossuccio vanta anche altri due interessanti esempi di architettura sacra. Uno è la Chiesa di Santa Maria Maddalena e l'altro è il Santuario della Madonna del Soccorso, edificato nel XVI secolo per conservare una statua della Madonna col bambino ritenuta miracolosa. A questo, qualche secolo più tardi, si aggiunsero le 14 cappelle del Sacro Monte.

Nell'area denominata Tremezzina, la prima sosta è a Lenno. Qui si trovano i resti di una zona paleocristiana, su cui sono state erette la Chiesa di Santo Stefano e il Battistero. Da non perdere anche la settecentesca Villa del Balbianello, di proprietà del Fai. Un'altra residenza nobiliare rende unica Tremezzo, il borgo che dà il nome al territorio. Si tratta di Villa Carlotta, fatta costruire in onore di Carlotta di Prussia nel Settecento e arricchita nell'Ottocento con splendidi capolavori, fra i quali delle sculture di Antonio Canova.

La romanica 'Chiesa di Santo Stefano e la barocca Chiesa di San Carlo impreziosiscono Menaggio, da cui si può prendere il traghetto per Bellagio, la "perla del Lago di Como". Lussuoso ed elegante, il paese ospita alberghi esclusivi e alcune tra le residenze più belle. Villa Serbelloni e Villa Melzi ne sono due esempi, aperti al pubblico per visitare i loro enormi parchi. Anche Villa Monastero, a Varenna, concede ai turisti il suo parco, impreziosito da una collezione di rarità botaniche. Noblesse oblige.

Itinerari

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0.00 Km

Relais Villa Vittoria

Laglio

0.00 Km

Enterprise Hotel

Milano

0.00 Km

Castello di Vezio

Varenna

0.00 Km

Hotel Porro Pirelli

Induno Olona

0.00 Km

Oasi di Galbusera Bianca

Rovagnate

0.00 Km

Bigatt B&B

Vanzago

Altri link utili
Lombardia (tutti gli hotel)
Bellagio Hotels
Como Hotels
Lecco Hotels
Lago di Como Hotels
Cernobbio Hotels